Martedì, 29 Aprile 2014 09:14

A Canelli una rassegna cinematografica gratuita sul tema dell'emigrazione

La Cooperativa Sociale Crescere Insieme Onlus che ha organizzato nei giorni 8- 15 e 22 maggio una rassegna cinematografica gratuita dal titolo "Incontro di sguardi; storie di viaggi ed emigrazione".

Nei prossimi mesi Canelli ospiterà nell'ambito del Sistema di Protezione Dei Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) una comunità per Minori non Accompagnati richiedenti Asilo Politico; si cerca, quindi, di capire cosa c'è dietro al viaggio di un immigrato, in questo caso attraverso la narrazione cinematografica. I 3 film scelti, infatti raccontano storie di ragazzi che viaggiano o scappano verso l'Europa da diverse situazioni.

8 MAGGIO: WELCOME di P.Lioret

Bilal, giovane curdo, ha lasciato il suo paese alla volta di Calais, dove sogna e spera di imbarcarsi per l'Inghilterra. Dall'altra parte della Manica lo attende un'adolescente che il padre ha promesso in sposa a un ricco cugino. Fallito il tentativo di salire clandestinamente su un traghetto, Bilal è deciso ad attraversare la Manica a nuoto.
 
15 MAGGIO: COSE DI QUESTO MONDO di M.Winterbottom

L'odissea di due ragazzi profughi dall'Afghanistan post talebani che cercano di raggiungere Londra. Uno dei due ce la farà ma a prezzo di un calvario inumano.

22 MAGGIO: 14 KILOMETROS di G.Olivares
Violeta, una ragazzina che vive in un villaggio del Mali, decide di scappare da casa per evitare il matrimonio combinato con un balordo da cui subì molestie da bambina. Intanto nel vicino Niger Buba trascorre le sue giornate tra la passione per il calcio e la necessità di fare il meccanico per vivere. Decide insieme al fratello di tentare una sorte migliore in Europa. Violeta e i due ragazzi si incontrano durante il viaggio verso il Marocco e condividono la meta dello Stretto di Gibilterra, quei 14 chilometri che separano l'Africa dall'Europa.

I film verranno proiettati al Centro San Paolo in viale Italia 15 a Canelli e verranno introdotti e commentati dall'esperto di cinema e critico Eugenio Carena.
L'inizio è previsto alle ore 21.