Stampa questa pagina
Lunedì, 28 Aprile 2014 13:12

La riscoperta del "tempo lento" alla quindicesima edizione del premio letterario "Ettore Ottaviano"

Il Comune di Rocca d’Arazzo e l'Associazione Turistica Pro Loco di S. Caterina Rocca d'Arazzo, con il sostegno della Fondazione CRT, i patrocini della Provincia di Asti e dell’Assessorato alla Candidatura UNESCO, indicono la 15ª edizione del Premio Letterario "Ettore Ottaviano".

La direzione artistica e organizzativa è affidata al Teatro degli Acerbi nell’ambito dell’attività culturale sul territorio della Residenza Multidisciplinare Astesana.

Il Premio Letterario, vanta notevoli risultati nelle edizioni precedenti e conta sul coinvolgimento di esperti nel campo della letteratura, drammaturgia e del giornalismo in sinergia con la giuria “storica” del concorso, formata da membri della Pro Loco di S. Caterina di Rocca d'Arazzo e della comunità della Frazione che da anni si occupano di realizzare e promuovere il Premio Letterario.

Il Premio vedrà lo svolgersi della sua fase finale domenica 20 luglio 2014 nella suggestiva cornice del cortile del Duca”, nell’ambito dei festeggiamenti patronali.

Si richiede la partecipazione con un racconto dal tema: "Fermate il mondo, voglio scendere! Osserviamoci: tutti noi viviamo una vita ad alta velocità, siamo sempre sotto pressione, in corsa, in rincorsa, in ritardo, il tempo non basta mai, lo stress è la malattia del mondo occidentale...quante volte vorremmo dire "basta!". Abbiamo bisogno, ed anche le possibilità, se lo vogliamo, di recuperare un tempo lento, di qualità, un tempo per la persona, gli affetti, i sogni, ma anche il tempo lento di un racconto...il tempo lento per cucinare un piatto come lo faceva la nonna...il tempo lento per guardar crescere l'insalata nell'orto... Storie di chi ce l'ha fatta, di chi è fuggito, di chi sta cercando il coraggio di farlo".

Il bando del Premio è consultabile nel dettaglio e scaricabile sul sito internet www.premioottaviano.it o sulla nuova pagina di facebook: in sintesi è ammesso un solo racconto per ogni autore, per un massimo di 9000 caratteri dattiloscritti spazi inclusi.

La Giuria del Premio Letterario sceglierà una rosa di 10 brani, tra cui la Giuria di Esperti formata da personalità nel campo della letteratura, drammaturgia e del giornalismo, promuoverà 3 finalisti e proclamerà la graduatoria finale dei premiati nella giornata conclusiva di domenica 20 luglio. I premi consisteranno in buoni per l'acquisto di libri.