Stampa questa pagina
Mercoledì, 23 Aprile 2014 07:38

Il parco Biberach è salvo!

Presentata la variante che cancella la cementificazione del parco Biberach.

Ieri sera, al circolo Nosenzo di Asti, il vicesindaco e assessore all'urbanistica Davide Arri, l'assessore all'Ambiente Alberto Pasta e quello ai Lavori Pubblici Maria Bagnadentro hanno presentato al comitato spontaneo di salvaguardia del parco Biberach la modifica alla variante del piano regolatore che elimina la possibilità di costruire una nuova strada all'interno del parco tra via Gatti e il prolungamento di via Rossino e un parcheggio all'interno dell'area verde.

"Abbiamo accolto così le richieste dei cittadini - ha detto il vicesindaco con la delega all'urbanistica - salvaguardando quello che un bene comune per tutti". A quanto ha affermato Arri fanno seguito le dichiarazioni dell'assessore Pasta che, tra l'altro, ha promesso anche una movimentazione dei parchi in vista della bella stagione estiva.

Per l'occasione l'assessorato all'Ambiente ha anche presentato il primo censimento delle piante pubbliche di appartenenza del Comune, un lavoro svolto negli ultimi mesi che servirà a incrementare maggiormente la tutela verso gli alberi di grosso fusto presenti nel territorio cittadino.

Soddisfazione per le decisioni dell'amministrazione sono state espresse dal Comitato di tutela del parco, anche se persistono altri problemi, per esempio - come è stato fatto notare durante la presentazione - il parco di proprietà dell'Asl perspicente la vecchia Maternità versa in uno stato di abbandono, con sfalci e rami abbandonati ormai da anni. In quest'occasione è stato chiesto al Comune di farsi portavoce presso l'ASL di una maggiore cura e tutela nell'area verde.

a.f.