Mercoledì, 26 Febbraio 2014 10:08

Asti, arrestato un rapinatore seriale: in poche ore aveva effettuato quattro rapine in centro città

I Carabinieri del Comando Provinciale di Asti nella serata di ieri hanno arrestato in flagranza di reato A.B., celibe, 45enne di origine romana, pluripregiudicato di Asti, affidato in prova ai servizi sociali, per rapina aggravata continuata e resistenza a pubblico ufficiale.

In particolare, gli investigatori, nel primo pomeriggio, sono intervenuti in zona Cattedrale su richiesta all’utenza di emergenza dei Carabinieri-112 di una giovane donna che era stata rapinata da un uomo, il quale, dopo averla schiaffeggiata e minacciata con un grosso cutter, si era fatto consegnare la borsetta, contenente  45.00 euro ed i documenti identità e personali, dileguandosi successivamente a bordo di furgoncino di colore bianco.

Le immediate ricerche e le preziose indicazioni fornite da alcuni cittadini hanno consentito ai militari operanti di intercettare il veicolo condotto dal malvivente, che, dopo un breve inseguimento, è stato bloccato in Corso Casale. Il rapinatore si è scagliato contro i carabinieri che con fatica sono riusciti a bloccarlo ed a condurlo presso gli uffici di polizia. Le tempestive indagini hanno appurato che l’automezzo impiegato per la fuga era stato rubato nella mattinata del 24 feb in piazza Lugano e che l’arrestato aveva inoltre consumato nello stesso pomeriggio del 25 feb altre due tentate rapine ai danni di due giovani astigiani, tra cui un minore di anni diciassette. Gli inquirenti, nel corso delle perquisizioni al furgoncino ed all’uomo, hanno rinvenuto alcuni monili, un passamontagna artigianale ed un grosso cutter. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari e l'arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Asti a disposizione della locale Procura, al fine di verificare l’eventuale responsabilità per altri analoghi episodi.

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Asti - Ten. Col. Fabio Federici – nell’elogiare “i Carabinieri della Radiomobile di Asti, della Centrale Operativa e del Nucleo Informativo, che per l’occasione hanno operato in ottima sinergia”, ha dichiarato che “il risultato odierno ed i numerosi arresti e denunce dall’inizio dell’anno sono il frutto di grande professionalità posta in essere giornalmente in campo dai militari ”, ed inoltre ha sottolineato che “ le strategie di contrasto, sviluppate in seno al Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, quale la tolleranza zero a quei reati predatori, furti, rapine e truffe, che sono i più odiosi perché maggiormente colpiscono le fasce più deboli della popolazione, continueranno senza sosta”.
Nella circostanza, il Comandante Provinciale ha evidenziato “quanto anche in questa occasione sia stata fondamentale la collaborazione dei cittadini con una tempestiva segnalazione al numero di pronto intervento 112” e pertanto l’alto Ufficiale “ chiede nuovamente alla popolazione di segnalare qualsiasi situazione o persone sospette” .

Il Prefetto di Asti - dott. Faloni - si è complimentato con i Carabinieri per la continua e quotidiana azione di contrasto al crimine posta in essere.