Martedì, 25 Febbraio 2014 14:45

Nella provincia di Asti sottoscritte 2.369 polizze di Previdenza Integrativa con un trend di crescita del 27%

Il tema della previdenza integrativa è di crescente interesse per tutte le categorie di lavoratori per le attuali condizioni del mercato del lavoro e le modifiche introdotte a livello legislativo. Il futuro pensionistico dei lavoratori di oggi potrebbe prevedere modalità di sostegno dello Stato differenti dalle attuali.

Poste Italiane, nelsensibilizzare lavoratori dipendenti, autonomi, liberi professionisti e nuove generazioni al tema della previdenza integrativa, mette a disposizione dei cittadini la possibilità  di scegliere la soluzione migliore per affrontare con serenità il proprio futuro.
Presso gli uffici postali della provincia di Asti è possibile ricevere informazioni sui prodotti di PosteVita, la compagnia assicurativa vita del Gruppo Poste Italiane, e conoscere soluzioni semplici e vantaggiose in grado di offrire flessibilità e vantaggi fiscali.
La validità dei prodotti PosteVita è confermata dall’aumento delle sottoscrizioni ai Piani di Previdenza Integrativa: nella provincia di Asti si è infatti passati dalle iniziali 50 polizze alle attuali 2.369, con un trend in costante crescita ed un incremento nel 2013 del 27% rispetto all’anno precedente. In questa provincia, Poste Italiane registra un’età media di adesione di 39 anni, con un premio annuo medio di circa 900 euro.
Il Piemonte raccoglie il 9% delle sottoscrizioni di polizze a livello nazionale.
 
Poste Vita è leader nel mercato della previdenza integrativa con più di 620mila iscritti al proprio piano previdenziale. Il piano Postaprevidenza Valore è la forma pensionistica complementare più diffusa in Italia con una quota di mercato del 35%. Nel 2013 il mercato assicurativo nazionale ha raccolto 362mila nuove adesioni, di cui 126mila sono state sottoscritte con PosteVita negli Uffici Postali.