Giovedì, 30 Gennaio 2014 15:20

Neve nell'astigiano, la situazione sulle strade

Il Servizio Viabilità della Provincia, allertato in base alle previsioni meteo, è intervenuto nella notte tra il 28 e il 29 gennaio con un’operazione di trattamento antighiaccio su tutta la rete stradale di competenza della Provincia.

L'intervento è stato eseguito direttamente con i propri uomini e mezzi e con l’ausilio di appaltatori esterni.

Nella notte tra il 29 e il 30 il trattamento antighiaccio è stato ripetuto nei punti più pericolosi con uomini e mezzi in dotazione al Servizio Viabilità.
Nella giornata odierna sono stati attivati tutti i mezzi (circa 150 tra appaltatori esterni e mezzi del Servizio Viabilità) che hanno eseguito una passata di sgombero neve e trattamento antighiaccio su tutta la rete stradale provinciale; attualmente è in corso una seconda passata di sgombero neve nella zona sud della provincia, maggiormente colpita da maltempo.
Il costo di tutte le operazioni eseguite, per ora calcolato in linea di larga massima, si aggira all’incirca sui 200.000 Euro.

Si sono verificati problemi di interruzione temporanea della sede stradale, tutti indistintamente provocati da grossi autocarri non dotati di pneumatici da neve e neppure di apposite catene da neve, che si sono bloccati trasversalmente alla sede stradale o sono scivolati nel fosso stradale: tali mezzi hanno provocato il blocco della circolazione stradale e dei mezzi operativi che stavano eseguendo i trattamenti antighiaccio e di sgombero neve, causando un grave disagio per i cittadini.

In particolare questi problemi si sono verificati:
- lungo la S.P. 28 in loc. Bazzana tra Nizza e Mombaruzzo
- lungo la S.P.456 in loc. Gianola nel Comune di Castel Boglione
- lungo la S.P.456 nel tratto della nuova variante di Nizza Monferrato
- lungo la S.P.20 a Cocconato
- lungo la S.P.27 a Rocchetta Tanaro
- lungo la S.P. 58 a Vaglierano

Dichiarano i tecnici provinciali: “Invitiamo tutti gli automobilisti a installare sui propri mezzi appositi pneumatici da neve, così come previsto dalle norme in vigore. Si ringraziano tutti gli operatori che con il loro lavoro, anche in ore notturne, hanno contribuito a rendere percorribile in sicurezza la rete stradale”.